Questa pagina è protetta da password. È possibile visualizzare la pagina dopo aver inserito la password.

Storia Gare Sociali Classifiche Contatti
Storia
Gare Sociali
Classifiche
Contatti
 


 

Come eravamo (Prefazione)

C’è una strada, a Montecchio, dove da anni a ogni ora è facile incontrare gente che corre a piedi. Si trova nel cuore della campagna che unisce Marche a Romagna, lontano da fabbriche e rumore: si chiama via Belvedere. Non a caso. Perché lo spettacolo di colori e profumi che si possono avvertire correndo su questa sottile striscia d’asfalto montecchiese, che taglia in due i campi coltivati, è quanto di meglio possa proporre la natura della nostra “Provincia Bella”. Si arrampica sul “Monte” che guarda Montecchio dall’alto, parte dall’incrocio della Chiesa S. Maria Assunta e arriva a pochi centimetri dal confine con la Romagna.Proprio su quella strada è nata buona parte della passione che ha animato e anima ancora la storia di una grande società podistica. Su quella strada, nel tempo, hanno trovato e in alcuni casi trovano tutt’ora casa molti dei protagonisti di questa lunga storia. Una storia intrisa di sudore e fatica, cresciuta su asfalto e strade imbrecciate, piena di passione e fortunatamente anche di vittorie. Storie di padri e figli, di mogli e nipoti, di famiglie e amici, perché questa è soprattutto la storia di gente che ha fatto della corsa un trait-d’union con la vita e il divertimento.

Storie di chi al termine di una dura giornata di lavoro, invece di andare al bar o “parcheggiarsi” comodamente sul divano, si metteva le scarpette e schizzava via come una gazzella per la strada. Prima due persone, poi tre, quattro, cinque… A quel gruppo via via si sono uniti altri appassionati, alcuni hanno abbandonato per raggiunti limiti d’età, in alcuni casi il testimone è stato passato a figli o nipoti.

Proprio su quella strada è nata buona parte della passione che ha animato e anima ancora la storia di una grande società podistica. Su quella strada, nel tempo, hanno trovato e in alcuni casi trovano tutt’ora casa molti dei protagonisti di questa lunga storia. Una storia intrisa di sudore e fatica, cresciuta su asfalto e strade imbrecciate, piena di passione e fortunatamente anche di vittorie. Storie di padri e figli, di mogli e nipoti, di famiglie e amici, perché questa è soprattutto la storia di gente che ha fatto della corsa un trait-d’union con la vita e il divertimento.

Storie di chi al termine di una dura giornata di lavoro, invece di andare al bar o “parcheggiarsi” comodamente sul divano, si metteva le scarpette e schizzava via come una gazzella per la strada. Prima due persone, poi tre, quattro, cinque… A quel gruppo via via si sono uniti altri appassionati, alcuni hanno abbandonato per raggiunti limiti d’età, in alcuni casi il testimone è stato passato a figli o nipoti.

Da questa straordinaria staffetta, da tutti questi personaggi e da questo sentimento tramandato di generazione in generazione, è nata la Polisportiva Montecchio 2000 che oggi, 33 anni dopo, conta quasi cento tesserati competitivi e ben 73 sponsor ufficiali tra cui gli storici PlexisCopam metal e Copam plastIsofom e Vetrotec.

 

La storia della Polisportiva Montecchio 2000 nasce dalla raccolta fotografica e documentaria collezionata dallo storico Bruno Olivi.


Storia | Gare Sociali | Classifiche | Contatti
Site Map